40 articoli dell'autore Staff Non solo sconti

Staff Non solo sconti 12/02/2021 0

Saldi online: consigli per gli acquisti intelligenti

I saldi: il periodo migliore per fare acquisti online. In un momento di crisi cosi forte per tutti gli ambiti del commercio, i saldi diventano un’ancora di salvezza. Se durante la pandemia gli acquisti si sono quasi dimezzati, facendo perdere al comparto commerciale il 40% percento degli introiti, è stato proprio il commercio online a restituire un po’ di equilibrio alla nostra economia.

Fuori tutto, offerte e sconti: ad un occhio poco attento, sembrerà di aver trovato il paese dei balocchi: online gli sconti sono molto più frequenti e duraturi rispetto a quelli proposti dai punti vendita fisici.

Come tutte le cose belle, però, niente è come sembra. Spesso gli sconti online non sono vere e proprie offerte e il cliente rischia di pagare un prodotto ad un prezzo meno vantaggioso di quello che pensa.

Come riconoscere i veri saldi dalle finte offerte? Non solo sconti ha stilato per voi una piccola guida. 5 modi per controllare che il prodotto che volete acquistare sia davvero in saldo

Saldi: non fermatevi al primo prezzo

Eccole, sono loro: le vostre scarpe preferite finalmente in saldo. Quella scritta in rosso ha accesso le vostre sinapsi come le luci su un albero di Natale. Ma…State fermi! Acquistare dal primo sito dove trovate un’offerta è la cosa più sbagliata che possiate fare.

Uno dei modi per non cadere nel tranello dei finti prezzi è sicuramente quello del confronto tra i vari siti che vendono lo stesso prodotto. Niente più acquisti impulsivi dunque: basta una piccola ricerca sul web per scoprire la verità

Saldi: occhio ai siti generalisti

Lo so, lo so: un cliente Amazon Prime si fida ciecamente delle offerte del suo e-commerce del cuore. Avete comprato talmente tanto da loro che il corriere vi chiama per nome e acquistare altrove vi sembra un tradimento?  Non preoccupatevi, a volte cambiare fa bene.

Per la maggior parte dei prodotti che vendono, Amazon o siti simili funzionano come semplici rivenditori. E da tali, per avere un minimo di guadagni, tendono a gonfiare un po’ i prezzi.

Prima di acquistare da rivenditori, anche se di fiducia, controllate sempre il prezzo di un prodotto sul sito della casa madre. Potreste scoprire che quella che pensavate un’offerta imperdibile non lo è per niente.

Saldi: controllare lo storico prezzi con estensioni Chrome

Se non volete rinunciare alla comodità dei rivenditori, ci sono piccoli trucchi che possono fare al caso vostro. Installando determinate estensioni sul vostro browser, potrete monitorare lo storico prezzi dei prodotti. In questo modo potrete controllare il momento in cui il prezzo del prodotto è davvero calato e decidere se acquistarlo

Controlla la fonte

Lo sapete bene: non sempre il web è un posto sicuro. Capita troppo spesso che spuntino siti fantasma da cui comprare prodotti costosissimi a prezzi assurdi. I prodotti più soggetti a questo tipo di truffe sono i cosmetici di grandi marche. Qualcuno si diverte a creare siti fantasma quasi identici a quelli della casa madre. Una volta ricevuto il pagamento, il sito sparisce.   

Come non cadere in questo tranello?

-Controllate il dominio: il nome del sito è il primo indizio da verificare. Se non lo riconoscete, non comprate

- Verificate la presenza di recensioni al sito e ai prodotti. Vi abbiamo già spiegato come distinguere le relazioni vere da quelle false in questo articolo

Attenti a cosa comprate

Spesso, soprattutto quando si tratta di abbigliamento, tendiamo a comprare quello che ci piace senza riflettere abbastanza.  Per fare un vero affare, non basta che quello che comperiamo sia bello e calzi bene.

I prodotti in saldo sono spesso rimanenze di vecchie collezioni. Prima di comprare, cercate quindi di valutare bene la portabilità di ciò che vi piace. Per essere sicuri del vostro acquisto scegliete un modello che non sia troppo datato.

Se avete dei bambini, fatevi furbi: comprate capi di qualche taglia più grande per evitare che la crescita velocissima dei vostri bimbi renda l’acquisto inutile.

Per altri utili consigli di shopping e non solo… continuate a seguirci

 

Leggi tutto

Staff Non solo sconti 27/01/2021 0

Recensioni: come orientarsi se si acquista online

Acquistare online, soprattutto per chi è alle prime esperienze con gli e-commerce, può essere l’equivalente di fare un salto nel buio. Senza la guida delle percezioni, come fare a capire se un prodotto fa per voi?

C’è qualcosa, nel mare di milioni di prodotti venduti dagli e-commerce che può aiutarvi trovare la strada giusta per fare gli acquisti migliori: le recensioni.

Anche se con internet si è spesso abituati ad acquistare di getto, velocemente, dare un occhio a cosa dicono di un prodotto gli altri clienti è un passaggio fondamentale da compiere.

I feedback possono salvarvi da un acquisto di cui potreste pentirvi.

Recensioni: dall’online all’offline con Trip Advisor

Affidarsi alle recensioni non vale solo per l’e-commerce. Portali come Trip Advisor hanno cambiato il nostro modo di scegliere anche riguardo le esperienze nella vita di tutti giorni.

Ammettetelo: almeno una volta, prima di prenotare in un nuovo ristorante avete guardato su Trip Advisor quali fossero le recensioni a riguardo.

Qualità dei prodotti, qualità del servizio, prezzi, porzioni, stile. Con Trip advisor puoi visitare un locale senza entrarci dentro.  Niente di meglio per evitare di fare brutta figura al primo appuntamento, giusto?

Su Trip Advisor non ci sono solo pub e ristoranti ma anche alberghi e strutture ricettive.  È il modo giusto per informarsi prima di fare un viaggio.  In un mondo pieno di informazioni decidere diventa sempre più difficile. Trip advisor è stato creato con l’intento di colmare questo nuovo bisogno di aiuto nelle decisioni. Di fatto, il sistema di rete creato dalle recensioni ha sostituito il passa parola della vita reale.

Recensioni: come riconoscere i falsi

Il sistema delle recensioni è piano piano diventato centrale per l’esperienza di acquisto.

È importante, però, per chi le legge, riuscire a riconoscere le recensioni reali da quelle false. Vista l’importanza delle recensioni positive in un e- commerce, alcuni tendono a incentivare le recensioni positive in cambio di omaggi o sconti,

Come riconoscere una recensione vera da una finta?

  1. Dettagli: chi ha usato un prodotto tenderà a lasciare recensione più dettagliate, magari corredate da foto
  2. Account: se dando uno sguardo vi rendete conto che l’account che ha lasciato la recensione è decisamente poco attivo, meglio non fidarsi
  3. Recensioni senza testo: evitate di prendere in considerazione le recensioni prive di testo (solo con stelline) o quelle che si limitino ad un “Buon Prodotto”

Ricordate: più dettagli ci sono, più c’è da fidarsi.

Shein: dalla Cina a colpi di stelline

Fino a qualche tempo fa non ci avreste mai pensato, ma oggi, tra i prodotti più acquistati attraverso l’utilizzo di e-commerce c’è l’abbigliamento. Tra gli shop online di maggior successo c’è Shein, sito di origine cinese che raggruppa varie categorie merceologiche: abbigliamento, prodotti per la casa, prodotti di bellezza.

Scegliere con una foto

Trattandosi di uno shop extra europeo, su Shein le recensioni hanno un'importanza fondamentale: chi acquista su Shein deve avere la prova visiva che quei vestiti calzano come vorrebbe.

Proprio per questo motivo lo shop di Shein ha dato la possibilità di allegare alle recensioni una foto che mostri la reale vestibilità del capo scelto. Scorrendo tra le foto, vi potrete rendere conto di come calza su fisici diversi.

Recensioni e size fitting

Per un’esperienza di acquisto ancora più soddisfacente, alcuni shop hanno dato la possibilità di aggiungere, oltre alla taglia del capo, informazioni sulla vestibilità dello stesso: Zalando, per esempio, ha inserito all’interno della descrizione dei propri prodotti la voce size fitting che descrive, appunto, la vestibilità precisa di un capo.

A dirlo sono gli stessi utenti che, dopo l'acquisto, hanno segnalato se l'abito vesta "piccolo" o "grande" cosigliando la taglia migliore.
Una soluzione che ha reso decisamente il mondo degli acquisti online un posto migliore. O almeno, meno confuso.

Recensioni: occhio alle risposte

Una parte fondamentale delle recensioni da tenere presente, sono sicuramente le risposte. Soprattutto per quanto riguarda ristoranti e pizzerie, avere un altro punto di vista che corregga il tiro alle recensioni negative, può essere utile. Una risposta cortese del ristoratore può farvi decidere di dare a quel posto un'altra possibilità.

Al contrario, una risposta piccata può valere come rafforzativa delle brutte opinioni. Prima di scegliere un posto o un prodotto, guardate le risposte

con attenzione. Spesso sarà il titolare stesso a "smontarle" spiegando perché siano non veritiere.

Per altri consigli sul mondo dello shopping online continuate a seguire Nonsolosconti.it

Leggi tutto

Staff Non solo sconti 21/01/2021 0

Cosmetici online: 5 motivi per affidarsi all’e-commerce

Quante volte vi siete svegliate già stanche, con la voglia di tornare a dormire. Ansia e cattivo riposo possono essere nemici mortali per chiunque. Le donne però, hanno qualche piccolo segreto in più per nascondere lo stress dal proprio viso: non c’è niente che un buon make up non possa sistemare.

u<Qq

Forse è proprio questo il motivo che ha salvato il settore cosmetico dalla crisi che in quest’anno infelice ha investito quasi tutto il commercio. Nel 2020 la cosmetica ha subito una perdita pari all’11, 9 % del fatturato. Si tratta comunque di una flessione, che però è di poco maggiore rispetto all’anno precedente.

Insomma, paragonato ad altri settori, quello cosmetico sembra avere retto bene al lockdown. Se i dati riguardo al commercio in store sembrano essere abbastanza confortanti, quelli sull’ e-commerce lo sono ancora di più: la vendita online ha avuto un incremento del 35%

So già cosa state pensando: i cosmetici sono un prodotto troppo delicato per essere comprato online. E se sbagliassi colore del fondotinta? È naturale essere un po’ diffidenti se non si ha esperienza con il mondo del make up online, ma vale la pena provare. Se avere voglia di acquistare online ma siete ancora frenate dai dubbi, eccovi 5 motivi per cominciare a farlo senza indugi.

Cosmetici online: acquistare a prezzi competitivi

Ecco il primo motivo per cui comprare cosmetici online conviene: i prezzi vantaggiosi. Molti shop online rivendono prodotti di grandi marche applicando importanti sconti che rendono tutto molto appetibile. Avreste mai pensato di poter spendere solo 10 euro per una palette? Online si può. Sono tantissimi gli shop online che rivendono articoli acquistati dai marchi proprietari offrendoli a prezzi stracciati. Spesso si tratta di stock di prodotti che finiranno fuori produzione, ma comunque validissimi. Vale la pena tentare.

Cosmetici online: acquistare con offerte e codici sconto

A differenza di quanto accade nei negozi fisici, quelli online vivono praticamente di sconti e codici sconto. Ci sono sconti riservati a chi effettua il primo ordine, sconti per chi si iscrive alla newsletter del sito. Questi vantaggi di benvenuto possono essere del 5 o del 10%. Gli sconti più importanti sono spesso affidati a collaborazioni con content creator e hanno una durata limitata. Si tratta di premi fedeltà che i creator regalano ai follower e che sono sempre molto generosi: gli sconti sono spesso cumulabili e possono arrivare anche al 50%!

Cosmetici online: scorte infinite a piccoli prezzi

Vi è mai capitato di andare nel vostro negozio di fiducia e scoprire, dopo una lunga ricerca, che il vostro prodotto preferito fosse finito?  Vi vedo già, mentre provate, con una punta di speranza, a chiedere alla commessa se ha delle scorte in magazzino. Ma lei vi spezza il cuore dicendo che no, il prodotto è finito e ritornerà disponibile la prossima settimana.

Vi sveliamo un segreto: se inizierete ad acquistare online, non dovrete vivere mai più quell’orribile delusione. Perché? I magazzini degli store online sono molto più grandi e capienti di quelli di un piccolo store fisico, ed è molto difficile che le scorte vadano esaurite. L’ unico momento che chi acquista online deve temere è il giorno del Black Friday. Complici gli sconti, molti si dedicano allo shopping…selvaggio!

User experience onesta con le recensioni

Si sa, chi è costretto a vendere deve essere almeno un po’ bravo a mentire. Succede spesso, soprattutto nel campo della cosmesi, che per spingere un prodotto lo si consigli alla cliente sbagliata.  

Quali recensioni migliori a cui affidarsi se non quelle di chi li ha già utilizzati? Acquistando online avrete l’opinione di chi ha provato quei prodotti e può aiutarvi a decidere se vale la pena spendere i vostri soldi.

Prodotti da tutto il mondo

La vostra cantante preferita ha realizzato una capsule collection con un brand di makeup e non vedete l’ora di acquistarla ma è disponibile solo in America? Niente paura: sono tanti gli store online  stranieri che spediscono in Italia.

Questo è forse uno dei motivi più validi per affidarsi all’e-commerce: poter avere prodotti da tutto il mondo.

Se siete nuovi di questo mondo e volete iniziare al meglio, approfittate dei coupon sconti su NonsoloSconti.it e seguiteci sui social!

                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                   

 

Leggi tutto

Staff Non solo sconti 19/01/2021 0

Artigianato online: l’handmade rinasce sul web

L’emergenza sanitaria ha cambiato le nostre abitudini. Sono diminuite le interazioni tra persone, si è persa la spensieratezza di girare per la città senza una meta precisa ed entrare nei propri negozietti preferiti anche solo per dare un’occhiata ai nuovi arrivi.

Gli spostamenti sono minimi e controllati, le serrande restano abbassate a fasi alterne e il commercio perde la sua immediatezza. Insomma, se Sophie Kinsella avesse dovuto scrivere I love Shopping di questi tempi, sarebbe stato piuttosto complicato.

Battute a parte, secondo i dati Istat, i più penalizzati dalla crisi del commercio innescata dalla pandemia, sono sicuramente i piccoli artigiani: botteghe e negozi non legati alla grande distribuzione hanno visto il loro fatturato crollare del 10, 3%. Una stangata prepotente che ha costretto molti a rinunciare per sempre ai propri progetti.

Artigianato online: l’importanza della presenza sul web 

Lezioni, meeting di lavoro, addirittura le feste e gli aperitivi con gli amici: quasi tutte le interazioni si sono spostate onlineIn tempi di crisi come quella attuale, avere una connessione internet è l’unica cosa che salva dall’isolamento.

L’uomo, animale sociale per eccellenza, ha dovuto rinunciare alla socialità per viaggiare alla velocità di 100 megabyte, insieme alla fibra di casa. Sul web si può fare tutto:  informarsi, scambiare opinioni, creare piccoli gruppi di persone con cui condividere le proprie passioni e addirittura fare shopping.

Dal punto di vista commerciale web e social sono il terreno fertile per la creazione di piccole nicchie e community con cui poter condividere la propria storia e creare un rapporto di fiduciaCome fanno gli influencer, come fanno i grandi brand che per primi hanno capito l’importanza di una buona web presence.

Chi vuole vendere deve esistere online e sapersi raccontare. 

Artigianato online: le botteghe 3.0 in rete

Con la pandemia, il commercio online ha subito un incremento pari quasi al 35%. La maggior parte di questo incremento viene dai grandi distributori commerciali come Amazon . Negli ultimi tempi, però, non mancano esempi di piccole attività commerciali che hanno trovato nella vendita online il modo giusto per combattere la crisi.

A rinascere grazie al commercio online sono soprattutto piccole attività di artigianato . I prodotti fatti a mano, spesso unici e non riproducibili, sono diventati una nuova fortissima nicchia commerciale. Ed è in questi prodotti che chi abita il web e i social si riconosce.

Perché comprare cose realizzate in serie quando si può avere un oggetto unico e personalizzato?

Artigianato on line: i luoghi del commercio sul web

Proprio sul web, sono nati tanti piccoli mercati virtuali che aiutano i piccoli commercianti nella promozione dei loro prodotti. Il primo grande “mercato virtuale” è rappresentato proprio dai social network.

Sono molti i piccoli commercianti che cominciano a vendere i propri prodotti attraverso pagine create su Facebook o Instagram: c’è chi vende orecchini, bomboniere, oggettistica o piccoli accessori di cancelleria come segnalibri o sticker. Tutto rigorosamente fatto a mano.

Il proliferare di questo tipo di pagine ha spinto i designer dei due social più famosi a dotarsi  di veri e propri spazi dedicati alla compravendita. Sia Facebook che Instagram hanno al loro interno una sezione Marketplace dove sia i commercianti che i privati possono mettere in vendita i loro prodotti.

Queste modalità non hanno però ancora previsto un sistema che guidi l’acquirente in tutte le fasi dell’acquistato. Il marketplace offre la possibilità di creare annunci corredati da foto e informazioni, ma la transazione finale avviene sempre in altri luoghi. Non è possibile pagare un prodotto attraverso Facebook, si dovrà contattare in privato il venditore e chiedere istruzioni riguardo al pagamento.

Etsy: artigiani con amore 

Il portale Etsy merita un discorso a parte: si tratta di un marketplace che riunisce e mette in contatto venditori creativi e acquirenti che cercano prodotti unici e originali. Più di 45 milioni di prodotti creati da persone comuni che hanno deciso di mettersi gioco e mettere la loro creatività al servizio di chi cerca qualcosa di unico, fatto con il cuore. La mission di Etsy è proprio questa: rimettere al centro della transazione il contatto umano.  Quello che oggi manca di più. E che si può ritrovare in un regalo che sia pensato per qualcuno, non solo comprato.

Se cercate idee originali per un regalo o volete saperne di più sullo shopping online scoprite i vantaggi di affidarvi nonsolosconti.it!

 

 

Leggi tutto

Staff Non solo sconti 09/01/2021 0

Il Proximity Commerce, l’e-commerce diventa di prossimità

 

Durante la pandemia si è riscoperto il piacere e il valore di riferirsi ai cosiddetti negozi di prossimità. Intanto per ragioni di necessità e di sicurezza e poi per rilanciare un commercio sempre più in crisi.

Proprio per questo anche le piccole realtà hanno deciso di aprirsi al commercio elettronico e di aprire degli e-commerce. Non solo, si sono ampliate anche le opzioni di acquisto offrendo la possibilità di consegna a domicilio o di acquistare on line e ritirare il prodotto in store.

Cos’è il proximity commerce

Il proximity commerce è la digitalizzazione degli acquisti dai negozi che hai sempre trovato sotto casa. È l’apertura dei commercianti a nuove tecniche di vendita che potrebbero rivelarsi estremamente vantaggiose per te.

Si tratta infatti di una soluzione di mezzo in cui potrai avere la comodità di acquistare on line assicurandoti però l’eccellenza e la sicurezza di prodotti e produttori che conosci bene.

Non solo, questa strada ti permette di non far venire meno del tutto il contatto umano e sentirti servito esattamente come nel negozio.

"Click&Collect" nel Proximity Commerce

Secondo uno studio condotto da NetComm il Proximity Commerce, insieme al Click&Collect saranno i fenomeni di acquisto del commercio online. Si compra online e si ritira nel negozio del quartiere.

Il sistema Click&Collect consente, infatti, nel ritirare nel negozio fisico un prodotto ordinato online, chiedendo anche di farselo caricare in auto.

Questo sistema ha fatto sì che i i volumi di vendita online siano cresciuti del +349% in questi ultimi mesi e il "Click&Collect" è destinato a diventare un'alternativa sempre più preferita tra le modalità di ritiro della merce. Si tratta infatti di un mezzo che consente di risparmiare e personalizzare la consegna.

Questo, unito al fatto che il negoziante non perde il suo valore di consulenza alla vendita ma, semplicemente, la sposta sul suo canale digitale, permettono di creare un sistema di vendita davvero vantaggioso.

In particolare, è stimato che durante il lockdown, il Proximity Commerce abbia coinvolto oltre 1.500 realtà dei settori Alimenti e Bevande, Abbigliamento e Scarpe, Sport e Benessere, che hanno deciso di cimentarsi con la vendita online, anche solo in parte.

I vantaggi del proximity marketing

Come abbiamo detto uno dei vantaggi principali è conoscere cosa si acquista. Se nel negozio sotto casa effettuavi sempre lo stesso acquisto e ti fidavi di chi te lo vendeva, oggi potrai farlo tramite app o sito in maniera veloce e sicura. E, in particolare, senza uscire di casa in situazioni emergenziali.

Saprai di inviare i tuoi soldi a persone fidate, di ricevere esattamente il prodotto che volevi e, soprattutto, di poterlo fare in ogni momento della giornata, anche quando il negozio è chiuso.

Pensiamo a quante volte ci viene in mente di effettuare un acquisto ma poi ce ne dimentichiamo una volta in negozio. Con il proximity e-commerce, invece, si può acquistare un prodotto immediatamente, nel momento stesso in cui lo desideriamo.

Tra i vantaggi dell’e-commerce di prossimità, inoltre c’è la personalizzazione dell’offerta che potrai ricevere. Se, infatti, i grandi market place i grandi brand non possono permettersi di seguire ogni pratica di acquisto, diversa è la situazione degli e-commerce di prossimità, dove potrai chiedere più facilmente un cambio o un reso.

Trova la tua bottega on line!

Non è dunque difficile immaginare di poter trovare domani la tua bottega di fiducia su internet. I trend emersi dimostrano come sia ormai indispensabile per le aziende investire nella creazione di un e-commerce.

Un e-commerce “ di prossimità”  rappresenta sicuramente un'importante opportunità sia per gli acquirenti che per i negozi tradizionali e per quelli collocati nei i centri storici delle città.

Essi potranno, infatti, rafforzare i rapporti nella propria comunità di riferimento ma anche vendere i propri prodotti anche fuori dal contesto cittadino.

 

 

Leggi tutto

Staff Non solo sconti 29/12/2020 0

Vendita di farmaci on line, cosa puoi acquistare e cosa no

Sono tante le farmacie che oggi dispongono di un sito internet e sempre di più gli utenti del web che vi ricorrono per cogliere offerte e occasioni di sconto. Ma cosa dice esattamente la normativa che disciplina gli acquisti on line nel settore farmaceutico? Intanto ci riferiamo all’art. 112-quater del D.lgs. n. 219/2006 come modificato dalla Direttiva 2011/62/UE  e dalle circolari ministeriali del 2016.

Precisiamo subito che la vendita on line è consentita solo per i farmaci senza obbligo di prescrizione (Sop) e quelli da banco (Otc), come da elenco dell’Aifa.

Per i prodotti parafarmaceutici e omeopatici, se non è necessaria la ricetta medica, la vendita è consentita. Ad autorizzarla è il Ministero della Salute.

Chi può vendere farmaci on line?

Ad essere autorizzati alla vendita on line sono solo le farmacie, le parafarmacie e i così detti ‘corner salute’ che si trovano nei grandi ipermercati. Insomma la vendita è concessa solo a chi ha già ottenuto la licenza e l’autorizzazione alla vendita da parte del Ministero della Salute.

Questo passaggio è fondamentale perché stabilisce che i grossisti di farmaci non possano commercializzarli. Va da sé che la farmacia possa spedire solo ed esclusivamente i farmaci in suo possesso materialmente.

Non solo, il titolare della farmacia che vuole avviare un’attività di commercio elettronico deve farne richiesta all’autorità regionale competente. Nella richiesta va indicata anche la data presunta d’inizio dell’attività di vendita.

Ottenuta l’autorizzazione regionale, il titolare di farmacia fa richiesta al Ministero della Salute di conferimento del Logo Identificativo Nazionale e di iscrizione della farmacia e del suo sito web nel portale del Ministero.

Come vediamo la normativa in materia è assai stringente, tanto da non prevedere per i soggetti autorizzati la possibilità di avvalersi della vendita da marketplace come Amazon.

Come riconoscere un sito affidabile

Per capire se il sito su cui vogliamo acquistare un farmaco ha effettivamente espletato tutti i passaggi dobbiamo verificare che mostri alcuni elementi fondamentali:

  • il recapito dell’Autorità locale regionale;
  • Il link al sito web del Ministero della Salute;
  • il logo identificativo nazionale su ciascuna pagina del sito;
  • Per gli alimenti nutraceutici, prodotti per celiachi, alimenti addizionati di vitamine e minerali e prodotti senza lattosio, il sito online deve contenere anche le informazioni previste dal Regolamento UE 1169/2011.
  • Normativa relativa alla privacy come da Regolamento UE n. 2016/679 (GDPR).

L’importanza del logo ministeriale è determinante. Cliccando su di esso, infatti, si accederà alla lista di farmacie autorizzate del sito del Ministero della Salute.

Ecco perché il Logo Identificativo Nazionale rappresenta il principale elemento di garanzia per il consumatore. Non solo, ma fornisce un ulteriore strumento di contrasto alla contraffazione di farmaci ed alla vendita illegale.

 

Quanto costa un farmaco on line?

Il prezzo dei farmaci online deve essere obbligatoriamente lo stesso di quello praticato all’interno della farmacia.

Nonostante sia facile incappare on line in sconti speciali, anche su questo le farmacie hanno dei paletti: non è, infatti, consentito realizzare sistemi di fidelizzazione dei clienti che comportino discriminazioni fra gli stessi nell’applicazione degli sconti sull’acquisto dei farmaci o fare vendita di farmaci promozionali.

Sono esenti da queste restrizioni tutti i prodotti del settore cosmetico o dei dispositivi medici. In questo caso i prezzi possono essere differenziati rispetto a quelli previsti in farmacia.

Come per tutti i siti di vendita on line, inoltre, le spese di spedizione possono essere addebitate o sostenute dalla farmacia in base a un tetto minimo di spesa.

A fare la differenza, in questo caso, sono le condizioni del trasporto. I medicinali venduti online, infatti, devono essere trasportati in modo da garantirne la conservazione, secondo le linee guida in materia di buona pratica di distribuzione (Gdp) contenute del D.M. 6 luglio 1999.

È importante, inoltre, che non vengano contaminati da altri prodotti e che siano conservati a temperatura adeguata. Proprio per questo, i mezzi impiegati per il trasporto dei medicinali devono essere appositamente attrezzati.

Come anticipato, il Ministero della Salute nella circolare del 10 maggio 2016 ha Ministero ha precisato che la farmacia può eliminare le spese di spedizione al raggiungimento di un certo importo ma solo se questa agevolazione è applicata a tutte le merci vendute online.

 

 

Leggi tutto

Staff Non solo sconti 21/12/2020 0

Customer care e e-commerce

Il Customer Care è un aspetto fondamentale della vendita on line. Se è importante in ogni tipo di acquisto, diventa immancabile quando questo processo si virtualizza.

Mentre chiedere in negozio per un cambio o per un prodotto difettoso è semplice e veloce, non lo è altrettanto farlo on- line.

Il post-vendita è rilevante per gli e-commerce poiché permettono di gestire la restituzione di un capo, richiedere lo stato di un ordine o avere informazioni ma anche per definire un rapporto di fiducia continuativo con i propri clienti.

Che cos'è il Customer Care?

Il Customer Care è, detta all’italiana, il Servizio Clienti. Si tratta di un servizio, appunto, che cura tutta la fase che segue la conclusione dell’ordine. Non solo, questo servizio può anche accompagnare la vendita esattamente come il commesso assiste la persona durante l’acquisto.

Cosa puoi quindi pretendere dall’e-commerce su cui effetti il tuo acquisto? Certamente nella fase precedente l’acquisto puoi chiedere informazioni sul servizio o sul prodotto a cui si è interessati.

Il servizio clienti sarà tenuto a fornire risposte precise, rapide e veritiere.

Ancora, durante la fase dell’acquisto potrai rivolgerti al Customer Care se al momento hai un ripensamento o un dubbio, potrai chiedere informazioni aggiuntive ma anche l’annullamento di un ordine appena effettuato.

Se, infatti, li contatti in tempo utile, gli assistenti potranno anche rendere non valido l’ordine e non processarlo.

La parte più importante di un customer care on line è quello di curare soprattutto il post vendita. Come abbiamo detto tornare in negozio è più semplice, gestire il dopo acquisto on line, diventa complesso.

Customer care post vendita

Sappi riconoscere un serio e-commerce proprio dalla gestione del post vendita. Uno store on line veramente serio ti contatterà via mail per carpire se sei soddisfatto dell’acquisto, oppure potrà sottoporti un sondaggio per avere una tua opinione. In questo caso farà suoi i tuoi suggerimenti ed è, quindi, un’azienda che ha molto a cuore i propri clienti.

Non solo, in questo modo si evitano i commenti negativi, trasformandoli in nuove opportunità di business.

Ecco alcuni aspetti fondamentali che devi riconoscere in un e-commerce veramente valido:

·         La velocità della risposta è fondamentale. Questo dimostra la preparazione e l’organizzazione dell’azienda. Il Customer Care di un negozio deve essere coordinato in modo da assicurare un feedback rapido, 7 giorni su 7.

·         L’accessibilità dei canali di supporto al cliente deve essere sempre garantita. Chiariamo, non puoi stare un’ora a cercare il pulsante per consultare il servizio clienti, l’e-commerce non deve lasciarti in balia di te stesso. I canali dedicati alla assistenza debbono essere comunicati agli utenti e chiaramente visibili sull’e-commerce;

·         La precisione delle risposte è poi il vero elemento centrale. Il Customer care dovrà sempre garantirti risposte chiare e mai ambigue. Diffida di chi tentenna e non sa cosa dire. Questo aspetto rivela solo lo scarso valore che l’azienda attribuisce a questo servizio.

·         Infine il valore aggiunto dell’educazione e dell’empatia. Se ti senti preoccupato e confuso e è fondamentale che il servizio clienti sappia ascoltare le tue richieste e riesca a tranquillizzarti. Le relazioni umane rivestono nel processo di acquisto ricoprono un ruolo davvero importante.

Customer Care multicanale

Prediligi le aziende che hanno un servizio clienti multicanale. Con questo termine si indicano gli e-commerce che prevedono diverse soluzioni di contatto con il cliente.

Utilizzando canali diversi avrai maggiori possibilità di vedere soddisfatta la tua richiesta. Quando consulti un sito per gli acquisti verifica sempre se ha attivi uno o più canali (compaiono sul sito):

·         email,

·         social media,

·         telefono dedicato,

·         live chat

Questi aspetti sono di solito sottovalutati, si tratta invece di dettagli che fanno la differenza è che rivelano tutta l’importanza di un’azienda e la sua capacità di entrare in connessione con il cliente.

 

Leggi tutto

Staff Non solo sconti 12/12/2020 0

E-commerce per il food - Acquistare cibo on line

Acquistare cibo on line è diventata ormai una inarrestabile tendenza, soprattutto durante la pandemia. La paura di uscire di casa anche per fare la spesa ha indotto sempre più italiani ad affidarsi ad internet. Parliamo di siti ed app di acquisto ma anche di delivery.

Con la pandemia, infatti, molte attività legate al food, dai supermercati ai ristoranti si sono attrezzati per garantire la spedizione a destinazione.

In questo articolo cercheremo di capire se comprare cibo online conviene davvero, quali sono i vantaggi e i settori trainanti.

La crescita del mercato del food on line

L’Osservatorio “The World after Lockdown” curato da Nomisma e Crif monitora le scelte di un campione rappresentativo di 1.000 persone  fra i 18 e i 65 anni. Nel carrello digitale di questo panel si trovano per il 67% cibo e bevande e solo per il 33% di beni non food. Per lo più ci si è affidati ai grandi marchi della grande distribuzione per una questione di sicurezza (ben il 73%).

Ma come si decide di ritirare poi il cibo? La risposta non è scontata. Se la maggior parte decide di riceverlo direttamente a casa una buona percentuale preferisce il ritiro presso il punto vendita.

Una piccola percentuale, infine, concentrata nelle grandi aree metropolitane ha sfruttato l’opportunità del loker.

Si tratta di un vero e proprio armadietto collocato in diverse zone della città da cui si possono ritirare gli acquisti online.

Perché acquistare on line il cibo?

Al di là delle motivazioni legate alla pandemia, quali sono le ragioni che spingono sempre più italiani a ricorrere all’acquisto di cibo su internet? La ricerca svela che per il 27% dei consumatori la motivazione è legata alla possibilità di acquistare 24 ore su 24.

Il 18% lo fa essenzialmente per non avere fretta di acquistare. Evitare la fila e poter scegliere con calma sono due fattori che fanno dell’acquisto on line il metodo di spesa preferito. Il 17% infine, preferisce questa modalità perché gli consente di non uscire di casa. Mentre il 19% li sceglie per motivi economici.

Il coprifuoco imposto, inoltre ha dato una spinta decisiva al food delivery, poiché solo l’asporto è consentito fuori orario.

Nel 2020 il giro d’affari di questo settore in Italia ha raggiunto i 706 milioni di euro. L’incremento rispetto all’anno precedente è di ben il 19%. A fare da traino sono gli ordini on line per ben il 25%.

Il dato è evidente e chiarissimo: nel 2020 ben 7 italiani su 10 hanno ordinato piatti pronti da asporto o delivery.

Le app e lo smart shopping

Il 72% del mercato del food on line è rappresentato, quindi, dalla consegna dal pasto a domicilio. Un dato che dimostra inequivocabilmente come il food delivery sia il traino alla crescita del mercato degli acquisti on line di cibo.

A dare propulsione al settore le numerose app che, nel frattempo, sono giunte in Italia.

Tra le app più note:

  • JustEat,
  • Deliveroo 
  • Glovo

·        Quale è il cibo più richiesto? Nemmeno a dirlo è la pizza! Seguita da hamburger e sushi.

I più attivi nel settore sono i giovani con il 58% degli ordini ma anche gli over 50, anche se più di rado. Nel complesso gli ordini maggiori vengono dalle coppie (39%) e dalle famiglie (38%).

I vantaggi dell’acquisto di cibo on line

Vediamo nel dettaglio i vantaggi che potresti avere se decidessi, anche tu, di fare la spesa sul web.

Risparmio di tempo

Non doversi recare personalmente nei punti vendita è per chi lavora un vantaggio non da poco. Unito al fatto di evitare fastidiose attese alla cassa.

Disponibilità h24

Per chi è super impegnato, inoltre, la possibilità di ordinare e pagare da qualunque luogo e a qualsiasi orario, è motivo di riduzione dello stress quotidiano.

Maggiore scelta

Comprare on line offre un ampio ventaglio di offerte con la possibilità di confrontare i prezzi e di informarsi sui prodotti. Questa possibilità è particolarmente apprezzata da chi cerca prodotti di nicchia.

Vantaggi delle aziende di food

Queste nuove opportunità sono alla portata anche delle piccole aziende. L’espansione del mercato e delle possibilità di acquisto ha consentito a più realtà di esportare i propri prodotti e di incrementare le vendite senza il bisogno di grossi investimenti. I costi ridotti dei servizi e la semplicità di accesso alle piattaforme hanno favorito, infatti, lo sviluppo e l’innovazione di tutto il settore alimentare.

 

 

Leggi tutto

Staff Non solo sconti 28/11/2020 0

Regali di Natale ai tempi del Covid, scegli l'on line

Fare shopping per i regali di Natale in tempo di Covid è davvero difficile, ecco perché l’on line può venirci incontro.

Evitiamo le file davanti ai negozi e gli affollamenti nei centri commerciali, semplicemente aprendo il pc e scegliendo i nostri regali da inviare rigorosamente a destinazione.

Come fare? Affidiamoci ai siti più seri e facciamo attenzione alle condizioni di spedizione e reso. Nei nostri precedenti post abbiamo affrontato entrambi gli argomenti, leggi come acquistare on line in totale sicurezza e cosa dice la normativa in merito agli acquisti on line.

Regali di Natale da scegliere direttamente su Non solo sconti.

Per acquistare in maniera veloce ed efficace on line puoi affidarti a Nonsolosconti.it, la nostra piattaforma, infatti, seleziona con cura i suoi inserzionisti assicurandoti serietà e tutti i vantaggi più imperdibili dei nostri partner.

Vediamo qualche idea regalo da poter acquistare on line usufruendo delle promo di Nonsolosconti.it

Abiti ed accessori Linkshop

Acquista sul sito https://www.linkshop.it/ sfruttando il codice sconto del 15% “NOPANIC” potrai scegliere tra diversi prodotti per la donna come scarpe, accessori e profumi. Non solo, potrai anche acquistare prodotti della stagione precedente nella sezione outlet.

Ma che cos’è link shop? Un negozio con una storia lunga, oggi gestito da giovani imprenditori:

“La passione che da sempre contraddistingue questa attività affonda le radici nel 1977, anno in cui i genitori di Anna, Emanuela, Barbara e Francesca, titolari dell'attuale attività, inaugurarono la prima boutique. Una storia di sacrificio e imprenditoria che ha saputo superare le difficoltà del commercio attraverso grande dedizione ed amore per l'abbigliamento ed i propri clienti. La seconda generazione di commercianti, nel 2002, decide di fondere il proprio amore per la moda all'esperienza acquisita sul campo grazie all'insegnamento dei propri genitori aprendo le porte della nuova attività Link shop. Dopo circa 17 anni di attività trascorsi da quel giorno i quattro giovani imprenditori continuano a scegliere il meglio per la propria clientela attraverso la costante ricerca, la predilezione per il made in Italy. Tutto condito da accoglienza, assistenza e numerosi consigli sulla scelta del giusto outfit.”

 

La boutique è ora on line ed offre una selezione di capi giovani e portabili a prezzi super vantaggiosi! 

 

Semprefarmacia non solo medicine!

Su Semprefarmacia.it un coupon sconto del 5% EXTRA ti permetterà di acquistare i prodotti parafarmaceutici e di bellezza in promo con uno sconto ulteriore! Non perdere l’occasione e collegati immediatamente al sito inserendo il coupon “sconti5”.

Potrai acquistare prodotti per la casa, per l’igiene, cosmesi, profumeria, integratori ma che supporti elettro medicali. Un esempio? L’umidificatore ultrasonico diffusore di oli essenziali con 7 scenari luminosi e funzione turbo. Il piacere del benessere e l’estetica di un prodotto essenziale in un unico regalo!

Sfoglia le promo e scopri gli altri prodotti offerti a prezzi vantaggiosissimi! 

Blooker, brand di abbigliamento maschile

Regalo per il fidanzato o il fratello? Scegli Blooker brand di moda maschile che offre sempre prodotti di qualità e di tendenza a prezzi accessibili. Acquistando attraverso Nonsolosconti.it avrai uno sconto del 10% sul primo acquisto!

Visita il sito blooker.com e in fase di ordine digita il buono "SCONTO10" per ricevere la riduzione del 10%. L'offerta è valida su un importo minimo di 59 €.

Potrai scegliere tra un’ampia selezione di:

  • T-shirts
  • Cappotti
  • Giacche
  • Abiti
  • Pantaloni
  • Jeans
  • Borse e zaini

Qualche idea per Natale? Gli zaini in ecopelle o tessuto, disponibili on line e perfetti per viaggiare ma anche per andare in ufficio o per il tempo libero. Che aspetti, scopri la nuova collezione, ricevi lo sconto, ordina e spedisci direttamente a destinazione.

Animaliapet regali animali!

Non solo regali per gli animali da compagnia ma anche articoli per la pesca e prodotti per uccelli e roditori. Se stai pensando di regalare un simpatico animaletto da compagnia iscriviti alla Newsletter di Animaliapet riceverai offerte personalizzate in base all’animale da compagnia. Potrai sfruttare lo sconto del 3% per regalate, insieme al cucciolo, anche accessori divertenti o cibo e gadget per la sua passeggiata. I professionisti nel settore Animaliapet ti seguiranno passo dopo passo nella fase di acquisto e nel post-vendita.

Iscriviti subito!

Regali in tempo di pandemia con gli e-commerce

In tempo di pandemia non perdere il piacere dello shopping. Naviga sul nostro sito, scegli il prodotto più rispondente ai gusti dei tuoi cari e scegli di spedirlo direttamente a casa loro. Il tutto seduto comodamente, e in sicurezza, a casa tua! Hai dei dubbi o hai bisogno di assistenza? Scrivici e ti assisteremo nell’acquisto del tuo regalo on line!

 

 

Leggi tutto

Staff Non solo sconti 21/11/2020 0

Spedizioni, resi e relative normative

Quali sono le normative che tutelano il consumatore rispetto agli acquisti on line? Oggi affronteremo il tema del diritto di recesso ma anche del reso e dei costi di spedizione.

 

Può succedere infatti che si acquisti un capo fallato o non adeguato ai nostri gusti. Cosa succede in questi casi? Spesso i vari e-commerce decidono come regolarsi rispetto alle spese di spedizione del reso e le condizioni commerciali devono essere sempre leggibili sul sito.

Fai perciò sempre attenzione a questi aspetti anche se spesso sono scritti in piccolo e si trovano nel footer, solo così potrai effettuare un acquisto veramente consapevole.

Esistono però dei diritti inviolabili del consumatore che oggi analizzeremo ai quali un e-commerce deve, necessariamente, adeguarsi.

Il diritto di recesso on line

Il diritto di recedere dal contratto entro 10 giorni lavorativi è una facoltà che il consumatore può sempre esercitare. I dieci giorni si intendono decorrenti dalla data di ricevimento dei beni. Non è possibile, entro questo termine, applicare nessuna penalità e non è necessario nemmeno specificarne i motivi.

Contrariamente a quanto si creda il diritto di recesso non prevede che il reso sia a carico del fornitore, bensì del cliente. Il consumatore deve, infatti, pagare le spese dirette di restituzione del bene, ovviamente se la consegna del bene è già avvenuta.

L’obbligo del venditore, però, è quello di rimborsare le somme già versate dal cliente, gratuitamente e nel minor tempo possibile.

E che ne è delle spese di spedizione che tu hai sostenuto per ricevere il bene? Una sentenza della Corte di giustizia dell’Unione Europea ha precisato che il venditore è tenuto al rimborso delle spese sostenute per la consegna della merce. Ecco perché, e questo in molti non lo sanno, il consumatore che esercita il diritto di recesso può richiedere la restituzione integrale del prezzo pagato.

Ricorda quindi che l’unico tuo onere sarà quello di spedire la merce!

Cosa dice la normativa europea e quella italiana

A tutelare i consumatori che effettuano acquisti a distanza vi è la Direttiva comunitaria n. 97/7/CE che,  oltre a fornire una precisa definizione del “consumatore” e del concetto di “vendita a distanza”, inserisce l’obbligo di informativa scritta al consumatore, nella quale siano chiaramente esplicitate le condizioni (dalla sottoscrizione del contratto ai i diritti che il venditore gli garantisce e il diritto di recesso).

Nel nostro ordinamento, il diritto di recesso dai contratti a distanza è invece disciplinato dall’art. 64 del Codice del Consumo e si esercita mediante l’invio, entro i termini previsti dal comma 1 dello stesso articolo (10 giorni lavorativi, salvo quanto stabilito dall’articolo 65, commi 3, 4 e 5), di una comunicazione scritta, da inviare al fornitore attraverso raccomandata con avviso di ricevimento. La comunicazione può essere inoltrata anche via posta elettronica a condizione che sia confermata mediante lettera raccomandata con avviso di ricevimento entro le quarantotto ore successive.

Cosa succede se il fornitore non consente il recesso?

L’e-commerce ti nega il reso?  Intanto ti diciamo che il fatto costituisce reato. Il fornitore che non fornisce l’informazione al consumatore o che non gli rimborsa le somme pagate, è punito con una multa come previsto dall’art. 62, comma 1, Codice del consumo.

 Inoltre, il comma 2 dell’art. 62 del medesimo codice precisa che in caso di recidiva i limiti minimo e massimo della sanzione indicata al comma 1 sono raddoppiati.

Chi paga le spese di spedizione quando acquistiamo?

Quando si effettua un acquisto on line non è assolutamente tenuto a sostenere le spese di spedizione del cliente. Nella maggior parte dei casi, però, l’e-commerce stabilisce un tetto minimo di spesa. Se si supera quel tetto le spese vengono omaggiate. Allo stesso modo spesso si accollano le spese di reso facilitando così la restituzione della merce e rafforzando la loyalty del cliente che si fiderà ciecamente 

Leggi tutto